Corso di Laurea in Ingegneria Elettrica

 L’ingegnere elettrico è tra gli attori principali nella sfida per un futuro sostenibile:

              - i problemi energetici, con il contributo decisivo delle fonti rinnovabili,
              - la mobilità,
              - l’efficienza industriale,
 

sono settori dove l’utilizzo dell’energia elettrica assume sempre più un ruolo centrale, nella prospettiva di una sostenibilità ambientale delle tecnologie. Si consideri, solo a titolo esemplificativo, l’ormai certa affermazione della propulsione elettrica dei veicoli che inciderà significativamente sull’evoluzione della mobilità sostenibile.

La formazione interdisciplinare che il corso di studi si propone di garantire, unita ad un buon rapporto docenti/studenti ne fanno una figura molto ricercata nel mondo del lavoro (http://www.almalaurea.it/universita/occupazione). Il profilo professionale può avere anche una importante valenza nella interazione con realtà locali. In questo contesto, gli ingegneri elettrici hanno grandi potenzialità per dare un contributo significativo allo sviluppo dell'economia locale, guidando processi di innovazione tecnologica in campi vitali per l'industria ed i servizi.

 

Obiettivi formativi

Acquisizione di competenze nei diversi settori dell’ingegneria elettrica, con raccordo tra la cultura industriale e quella elettronica e dell’informazione.

Adeguata conoscenza delle logiche di funzionamento e delle modalità di gestione di macchine e sistemi industriali, di sistemi energetici e di trasporto e di servizi in genere.

Capacità di gestire l’innovazione e di affrontare i problemi tipici della progettazione e conduzione di impianti e processi per la produzione e distribuzione di beni e servizi.

Capacità di valutare l’impatto delle soluzioni ingegneristiche nel contesto sociale e ambientale, con particolare attenzione alle problematiche della sicurezza e della qualità.

Capacità di impiego integrato delle fonti di energia elettrica di diversa natura.

 

Requisiti per l’accesso

Come per tutti i Corsi di Laurea di Ingegneria dell’Università Federico II  è previsto un Test di ammissione obbligatorio basato su un questionario a risposta multipla. Il test è sostanzialmente una prova di autovalutazione e può essere sostenuto in modalità on-line (TOLC) da febbraio a novembre di ciascun  anno, o di persona all’inizio di settembre.

Se l’esito del test è negativo, l’iscrizione è consentita ma è previsto un debito formativo da saldare.

Informazioni di dettaglio sul sito

http://www.scuolapsb.unina.it/downloads/materiale/allegati/lettera_test_ingegneria.pdf

 

Opportunità lavorative

Aziende che operano nei seguenti ambiti:

Energia e ambiente (generazione da fonti di energia tradizionali e rinnovabili,  smart-grid, …)

Industria (impiantistica elettrica, automazione, integrazione di tecnologie, innovazione tecnologica)

Trasporto: terrestre (treni, metropolitane, tram), a fune (funicolari, funivie); stradale, marittimo e aereo; gestione delle reti ferroviarie, porti e aeroporti.

Servizi :automazione, manutenzione, sicurezza. società e consorzi per la compravendita dell'energia elettrica nella borsa dell'energia elettrica

 

Prosecuzione degli studi

Il Corso di Laurea in Ingegneria Elettrica trova un naturale completamento nel Corso di di Laurea Magistrale in Ingegneria Elettrica. Link al Regolamento di Accesso

 

La Sede

Le attività didattiche e scientifiche si svolgono nel complesso di via Claudio 21 a Fuorigrotta e nell’aulario di via Nuova Agnano. Per il solo 1° anno le attività didattiche si svolgono anche nel nuovo complesso di S. Giovanni a Teduccio in via Protopisani.